Presentazione di “Il mio nome non è rifugiato” giovedí 31 maggio Bologna

Presentazione di “Il mio nome non è rifugiato” giovedí 31 maggio Bologna

Il valore delle parole
Il mio nome non è Rifugiato
Libreria Giannino Stoppani
(via Rizzoli, 1/F – Bologna)
giovedì 31 maggio, ore 18

Un ponte verso l’altro. Ecco la grande potenza che può avere un libro.
In vista dell’uscita dell’albo illustrato di Kate Milner Il mio nome non è Rifiugiato, Les Mots
Libres edizioni – in collaborazione con EMERGENCY – apre una riflessione sul fenomeno delle
migrazioni e sul linguaggio che andrebbe utilizzato per raccontarle.
In un momento storico in cui, per la prima volta dalla seconda guerra mondiale, il numero
delle persone fuggite dai loro paesi ha superato i 60 milioni di unita7 (di cui oltre 22 milioni
sono rifugiati), è bene fermarsi e pensare alle modalità che gli adulti hanno per comunicare il
presente alle nuove generazioni.
Molti esodi sono esodi di bambini. Dell’oltre un milione di bambini siriani fuggiti nel solo
2016, quasi tre quarti avevano meno di 11 anni e un numero imprecisato di essi erano minori
non accompagnati.
La casa editrice e l’organizzazione non governativa si confrontano su un tema complesso e di
grande attualità, raccontando i progetti in essere e quelli che verranno.
L’incontro, inserito nel calendario de Il Maggio dei Libri 2018, si svolge giovedì 31 maggio alle
ore 18 negli spazi della Libreria Giannino Stoppani di Bologna (via Rizzoli, 1).
Introduce Silvana Sola, libraia per ragazzi e Presidente di IBBY Italia. Partecipano: Marilù
Manzolillo, direttrice editoriale di Les Mots Libres edizioni e Rossella Miccio, Presidente di

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *