Samantha Cristoforetti e la percezione della Terra dallo spazio

Samantha Cristoforetti e la percezione della Terra dallo spazio

Samantha Cristoforetti è aviatrice, ingegnere, astronauta militare nata a Milano da genitori trentini, prima donna italiana presente negli equipaggi dell’Agenzia Spaziale Europea.

Ospite a Cartabianca, rispondendo a una domanda sui migranti ha dichiarato a Bianca Berlinguer:

“Quando tu guardi da fuori in maniera più astratta, quello che percepisci in maniera molto forte alla fine è un senso di comunanza dell’umanità su questo pianeta. Siamo un’astronave. E’ una banalità, si dice, un’astronave Terra, però quando sei là fuori la vedi con i tuoi occhi. Siamo questo pezzo di roccia lanciato in questo universo ostile. E siamo tutti là. Siamo tutti dentro questa astronave. Pensavo molto spesso la nostra stazione spaziale è un po’ in piccolo quello che è la Terra, un sistema chiuso in cui siamo noi sei, dobbiamo andare d’accordo, dobbiamo lavorare insieme, dobbiamo fare in modo che tutti stiano bene, perché anche i tuoi colleghi devono stare bene, non solo tu, se la squadra deve funzionare, se la missione deve avere successo, bisogna prendersi cura della stazione spaziale perché è quello che ti permette di sopravvivere. In grande è più difficile vederlo, però di fatto è la stessa cosa”.

Il suo è il punto di vista dell’aquila, come lo chiama Marco Paolini parlando della consapevolezza della grande giornalista Tina Merlin nello spettacolo “Vajont 9 ottobre ’63-Orazione Civile“, il punto di vista di chi ha una visione d’insieme. Lo stesso punto di vista illuminato della grandissima Cristoforetti che fino al 2017 con la missione ISS Expedition 42/Expedition 43 Futura del 2014-2015 ha conseguito il record europeo e il record femminile di permanenza nello spazio in un singolo volo (199 giorni).

Grazie a Samantha Cristoforetti per aver scelto di esporsi con un’osservazione così importante.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *