Tag: rifugiati

Senza confini. Etnographic novel sui migranti del nuovo millennio

Senza confini. Etnographic novel sui migranti del nuovo millennio

Senza confini è una etnographic novel che unisce la ricerca antropologica con il racconto scritto e disegnato, nata dall’esigenza di dare uno sguardo nuovo alle storie del nomadismo contemporaneo e all’esperienza vissuta dai migranti del nuovo millennio. Francesca Cogni e Andrea Staid si sono incontrati con i loro differenti approcci, per tessere una ragnatela di …

Leggi tutto Leggi tutto

Condividi:
Covid-19 e i diritti dei bambini

Covid-19 e i diritti dei bambini

Articolo di Giulia Mirandola pubblicato su Goethe.de nel marzo 2020: Costanza (nome di fantasia) è arrivata a Berlino nel 2009. In Italia si è guadagnata due lauree, in Germania ha potuto trasformarle in un lavoro gratificante in ambito educativo, prima nei Kita (centri diurni per bambini da uno a sei anni), successivamente nei centri per bambini …

Leggi tutto Leggi tutto

Condividi:
Kobane Calling. Zerocalcare e il suo viaggio nel Rojava.

Kobane Calling. Zerocalcare e il suo viaggio nel Rojava.

Non è facile far comprendere ai ragazzi la complessità di uno dei conflitti più sanguinosi del nostro tempo. Ma ci sono diverse possibilità a disposizione per dissipare dubbi e far conoscere il dramma di chi è nato nella polveriera situata tra Turchia e Siria. In quella regione abitata da curdi, arabi, turcomanni e armeni, è …

Leggi tutto Leggi tutto

Condividi:
Il Coronavirus spiegato a chi non conosce bene l’italiano

Il Coronavirus spiegato a chi non conosce bene l’italiano

Un prezioso lavoro effettuato da Il grande Colibrì per aiutare i cittadini stranieri residenti in Italia, rifugiati e richiedenti asilo a gestire il panico da Coronavirus: Il “nuovo coronavirus” è ormai al centro dell’attenzione di tutta Italia, ma le informazioni che si trovano online sono spesso contraddittorie e comunque tutte in italiano. Chi non conosce …

Leggi tutto Leggi tutto

Condividi:
Giornata internazionale della tolleranza zero per le mutilazioni genitali femminili, 6 febbraio

Giornata internazionale della tolleranza zero per le mutilazioni genitali femminili, 6 febbraio

Il 6 febbraio 2020 si celebra la Giornata internazionale della tolleranza zero per le mutilazioni genitali femminili istituita dall’Assemblea generale delle Nazioni, con risoluzione A/RES/67/146 del 20 dicembre 2012, con l’obiettivo di promuovere campagne di sensibilizzazione e azioni concrete per combattere la pratica delle mutilazioni genitali femminili. La mutilazione genitale femminile (FGM, “female genital mutilation”) comprende tutte le procedure che comportano …

Leggi tutto Leggi tutto

Condividi:
Le storie dei rifugiati siriani arrivati in aereo

Le storie dei rifugiati siriani arrivati in aereo

Di Annalisa Camilli su Internazionale, 31 gennaio 2020 “Qui ci trattano come animali, anzi gli animali li trattano meglio”. Mariam (nome di fantasia per proteggerne l’identità) ha trent’anni e un figlio piccolo e grassottello che gioca sul tappeto di una minuscola stanza dove la donna, originaria di Damasco, vive con la sua famiglia al piano …

Leggi tutto Leggi tutto

Condividi:
L’italiana che cura i traumi dei bambini dell’Isis “Li aiuto a uscire dal buio”

L’italiana che cura i traumi dei bambini dell’Isis “Li aiuto a uscire dal buio”

Articolo di Fabio Tonacci su Repubblica, 22 gennaio 2020 DUHOK — Li vedi cercare un equilibrio precario su una tavoletta di legno nelle stanze colorate del centro di Salute Mentale di Duhok, e ti viene naturale pensare che stiano giocando. Invece stanno provando a sentire di nuovo il proprio corpo, irrigidito dalle morti, dalle bombe, …

Leggi tutto Leggi tutto

Condividi:
Una speranza per il mondo: il pianista di Yarmouk

Una speranza per il mondo: il pianista di Yarmouk

Di Marta Sampogna, pubblicato su Notizie Migranti SALERNO – Poter ascoltare il pianista di Yarmouk è davvero una grande fortuna. Abbiamo avuto questo incredibile piacere qualche sera fa presso il teatro Augusteo della città di Salerno, nell’ambito del Festival Linea d’ombra 2017. Al provocatorio hashtag #senzanome lanciato dagli organizzatori del Festival, il giovane artista ha …

Leggi tutto Leggi tutto

Condividi:
Roma, 37000 nomi su strada pedonale, come pietre d’inciampo, per ricordare profughi e migranti morti tentando di arrivare in Europa

Roma, 37000 nomi su strada pedonale, come pietre d’inciampo, per ricordare profughi e migranti morti tentando di arrivare in Europa

L’artista Fabio Saccomani scriverà su 80 metri di strada pedonale i nominativi di chi è morto nel Mediterraneo o sui Tir dal 1993 a oggi. “Non sono tragiche fatalità ma frutto di scelte politiche precise” Sulla strada di una capitale europea tutti i nomi dei 37 mila migranti che hanno perso la vita cercando di …

Leggi tutto Leggi tutto

Condividi:
“L’amore cura, l’indifferenza uccide”. Nawal Soufi, attivista per i diritti umani detta “l’angelo dei profughi”

“L’amore cura, l’indifferenza uccide”. Nawal Soufi, attivista per i diritti umani detta “l’angelo dei profughi”

Su Tracce Volanti una testimonianza di Nawal Soufi, detta “l’angelo dei profughi”, una ragazza di origine marocchina arrivata a Catania con la famiglia da bambina, protagonista della biografia di Daniele Biella edito da Edizioni Paoline: “Salvare vite non è reato ! Chi salva una vita, chi contribuisce anche solo con un piccolo gesto e una …

Leggi tutto Leggi tutto

Condividi: