Tag: stranieri

Dopo. Animazione di Makkox per un post-emergenza più umano

Dopo. Animazione di Makkox per un post-emergenza più umano

Makkox, pseudonimo di Marco Dambrosio, fumettista e vignettista e autore televisivo italiano, oltre ad essere un talentuoso professionista si è sempre dimostrato persona attenta e impegnata. Intelligenza satirica acuta, maestro di ironia ed esercizio critico, la sua cifra la trova nella combinazione tra delicatezza e graffio, tra una leggerezza quasi fanciullesca e una capacità di …

Leggi tutto Leggi tutto

Condividi:
Coronavirus. Una riflessione su panico morale, paura e percezione dei migranti

Coronavirus. Una riflessione su panico morale, paura e percezione dei migranti

Articolo del Prof. Giuseppe Mosconi, Università di Padova, per la blog serie #CallMeCOVID19 di Studi sulla questione criminale online. Pubblicato oggi con il titolo “Coronavirus e panico morale”. Troppo evidenti sono le differenze tra le paure sollecitate dai recenti “decreti sicurezza” e le paure connesse all’emergenza “Coronavirus”, per non sollecitare più di una riflessione. La …

Leggi tutto Leggi tutto

Condividi:
Tutto il giorno davanti. Film ispirato ad Agnese Ciulla, “la grande madre” dei migranti

Tutto il giorno davanti. Film ispirato ad Agnese Ciulla, “la grande madre” dei migranti

“Tutto il giorno davanti” è tv movie di Luciano Manuzzi liberamente ispirato all’esperienza di Agnese Ciulla, Assessore alle Attività Sociali di Palermo dal 2014 al 2017, soprannominata LA GRANDE MADRE per aver preso in carica come tutore legale oltre novecento minori stranieri non accompagnati arrivati a Palermo in quegli anni, ridando dignità e diritti ai più fragili. E’ stato trasmesso su …

Leggi tutto Leggi tutto

Condividi:
Io non sono straniero. Reportage narrativo e progetto di Giulia Viezzoli con le illustrazioni di Fuad Aziz

Io non sono straniero. Reportage narrativo e progetto di Giulia Viezzoli con le illustrazioni di Fuad Aziz

Su “Per iscritto“, Marzia Tomasin incontra Giulia Viezzoli. Pubblicato il 6 novembre 2019: L’ospite di questo episodio di Periscritto è Giulia Viezzoli che è un’educatrice professionale specializzata nell’insegnamento dell’italiano per stranieri. Giulia Viezzoli è l’autrice di un libro che s’intitola “Io non sono straniero” con le illustrazioni di Fuad Aziz. Si tratta di un reportage …

Leggi tutto Leggi tutto

Condividi:
Prima vennero, la poesia che ricorda i pericoli dell’apatia politica

Prima vennero, la poesia che ricorda i pericoli dell’apatia politica

di Valentina Colombo Su Sguardi di Confine “Prima vennero”, è una poesia spesso attribuita erroneamente a Bertolt Brecht. In realtà i suoi versi riprendono il sermone che il pastore Martin Niemöller scrisse per rimproverare l’inattività degli intellettuali tedeschi dopo l’ascesa al potere dei nazisti e delle purghe. “Prima vennero” è quindi un testo che sottolinea, in modo incisivo, i pericoli dell’apatia politica. …

Leggi tutto Leggi tutto

Condividi:
Words are stones. 5 video per una campagna contro l’hate speech. La festa in piazza.

Words are stones. 5 video per una campagna contro l’hate speech. La festa in piazza.

“A ballare con quelli non ci penso proprio”. Ma la nostra musica non è poi così male … La musica e la cultura non hanno confini. Il video lo ricorda in modo volutamente ironico proponendo una rappresentazione stereotipizzata di una danza nel corso di una festa. Episodio n. 4 della campagna internazionale contro l’hate speech …

Leggi tutto Leggi tutto

Condividi:
Alberto Manzi. L’attualità di un maestro. Le narrazioni dell’altro

Alberto Manzi. L’attualità di un maestro. Le narrazioni dell’altro

https://www.raiplay.it/video/2019/10/Le-narrazioni-del-diverso-51c604a0-1a2a-47c9-a3fd-0f0bf960820b.html La declinazione dell’altro come icona di ogni male dipende molto dalle narrazioni: le paure spesso sono generate da un racconto che demonizza l’altro. Ce lo illustra l’antropologo Marco Aime per la serie Alberto Manzi, l’attualità di un maestro, disponibile su Raiplay . Attraverso la tv e il suo “Non è mai troppo tardi”, Alberto …

Leggi tutto Leggi tutto

Condividi:
The Terminal di Steven Spielberg. Essere prigionieri in un aeroporto

The Terminal di Steven Spielberg. Essere prigionieri in un aeroporto

Recensione di Alessandro Corda per Ondacinema.it Se per definizione un aeroporto è da sempre un luogo di transito e di passaggio, dove al massimo si possono scontare alcune ore in noiose attese tra una coincidenza e l’altra, per Viktor Navorsky non è così. Il suo è un vero e proprio soggiorno forzato all’interno di una …

Leggi tutto Leggi tutto

Condividi:
Io vengo da. Corale di voci straniere

Io vengo da. Corale di voci straniere

Dal catalogo di Edizioni EL, Einaudi “Da dove vieni?” È questa la domanda che un insegnante pone ai suoi studenti. La classe è composta per metà da bambini stranieri, alcuni dei quali arrivati da poco in Italia. Il quesito, solo apparentemente banale, impegna tutti in un’appassionante ricerca su se stessi, una vera e propria investigazione …

Leggi tutto Leggi tutto

Condividi: